Prova finale Laurea Magistrale

La prova finale (esame di laurea) consiste nella preparazione di una tesi di laurea (che può eventualmente basarsi su un lavoro di stage) concordata con un docente di Scienze Statistiche (relatore). Per accedere a tale esame lo studente deve presentare domanda di laurea nei tempi e modalità indicati sul sito web di Ateneo, al seguente link: https://www.unipd.it/laurearsi

La consegna delle tesi avverrà via uniweb. Le istruzioni sulla consegna telematica della tesi sono riportate al link: https://www.unipd.it/sites/unipd.it/files/2020/Linee%20Guida%20Upload%20documento%20definitivo%20prova%20finale.pdf

La guida illustra la procedura da seguire per effettuare l'upload in uniweb del documento (tesi) definitivo. Tale procedura deve essere effettuata entro la data di scadenza della consegna della tesi riportata al seguente link: https://www.stat.unipd.it/studiare/laurearsi e nel bollettino - notiziario. Successivamente il relatore dovrà approvare il documento in uniweb.

Il file della tesi dovrà essere in pdfA e avere una dimensione massima di 40 megabyte. Le istruzioni per produrre un documento pdfA sono visualizzabili al seguente link: https://www.unipd.it/sites/unipd.it/files/2020/Istruzioni-pdfa-accessibile.pdf

LA DECISIONE DI STAMPARE UNA O PIU' COPIE DELLA TESI IN FORMATO CARTACEO, SARA' A DISCREZIONE DELLO STUDENTE ED ESCLUSIVAMENTE AD USO PERSONALE. Gli obblighi per il completamento della procedura di laurea sono assolti con la consegna in Uniweb.

Le date di consegna della tesi e della seduta di laurea per la proclamazione sono fissate all’inizio di ogni Anno Accademico e sono visibili al seguente link: http://www.stat.unipd.it/news/termine/4  La consegna della tesi è prevista normalmente tre settimane prima della proclamazione.

Attenzione!!!

Per potersi laureare è necessario registrare il tirocinio formativo. La data di registrazione sarà resa nota sul sito di Scienze Statistiche.

Procedura per la consegna della tesi

La relazione finale dovrà essere redatta:

  • su fogli formato A4 scritti fronte retro

  • con 65/70 caratteri per riga

  • con 30/35 righe per pagina (interlinea 1 1/2 - 2)

  • con la struttura del frontespizio come proposto (download prototipo frontespizio); se si intende stampare, tradizionalmente la copertina è in cartoncino leggero, di colore carta da zucchero secondo il codice esadecimale #0093D5

Previo consenso del relatore, la tesi di laurea può essere redatta in lingua inglese.

Procedura per la consegna della tesi di laurea

Il docente relatore approva la domanda di laurea in Uniweb.

Lo studente nelle date stabilite dalle Segreteria Studenti compila la domanda di laurea e Almalaurea in UNIWEB. Le date di consegna sono visibili sul sito web dell’ateneo (http://www.unipd.it/servizi/iscrizioni-tasse-borse-studio/servizi-segreteria/domanda-laurea?target=Studenti). Si invitano i laureandi a controllare il sito per ulteriori chiarimenti.

Chi si deve laureare nella sessione di settembre 2020 deve inserire la domanda di laurea in UNIWEB in un unico periodo compreso tra l'8 giugno 2020 e il 28 luglio 2020.

Lo studente nelle date indicate nel calendario delle sessioni di laurea (circa 21 giorni prima della discussione) richiede alla Biblioteca il nulla osta che dimostra essere in regola con il prestito dei libri e lo invia all'indirizzo email: segreteriadidattica@stat.unipd.it, assieme al riassunto della tesi (massimo tre pagine). A partire dalla sessione di settembre 2014, entro le scadenze indicate, lo studente deve anche inviare un file pdf contenente la tesi all'indirizzo tesiLM@stat.unipd.it.

Lo studente che desidera far consultare la propria relazione finale nell'archivio istituzionale dell'Ateneo Padua@Thesis, deve, entro le scadenze previste:

 

Svolgimento della prova finale

Nei giorni immediatamente successivi alla consegna delle tesi, la Segreteria Didattica provvede alla pubblicazione dei nomi dei controrelatori delle tesi di laurea e della composizione della Commissione di laurea che procederà alla discussione delle tesi.

Al momento della consegna della tesi, il relatore segnala alla Segreteria Didattica (anche via e-mail) una lista di possibili controrelatori. Il relatore deve altresì segnalare se, a suo avviso, la tesi può aspirare ad una valutazione ottima. In questo caso, per la discussione della tesi, verranno designati due controrelatori di cui solo uno verrà reso pubblico agli studenti.

Le tesi sono discusse davanti alla Commissione di laurea, composta da almeno cinque membri, tra i quali, salvo casi di forza maggiore, sono inclusi sia il relatore, sia che il controrelatore. Alla discussione di ogni tesi saranno mediamente riservati 30 minuti, dei quali 18 riservati alla presentazione iniziale da parte del candidato.

Valutazione prova finale

Il voto finale della laurea magistrale è costituito dal voto medio degli esami ponderato con il valore in crediti della relativa attività didattica, espresso in centodecimi e arrotondato all’intero più vicino, più il punteggio in centodecimi conseguito nella prova finale.

Alla prova finale è assegnato un punteggio da 0 a 9 punti. Per  la  valutazione  del  punteggio  la Commissione di laurea terrà contocongiuntamente dei contenuti della tesi (fino a 5 punti), della sua stesura (fino a 2 punti) e della qualità della presentazione orale durante la discussione (fino a 2 punti). La Commissione di laurea, che deve esprimersi all’unanimità, può assegnare la lode nel caso in cui il relatore abbia  proposto  la valutazione  massima e, sommati i  punti  attribuiti  alla  tesi, il  candidato raggiunga un punteggio maggiore o uguale a 110. La  valutazione  di  9  punti,  o  la  richiesta  della  lode,  richiedono  l’attribuzione  del  secondo controrelatore. Questa fattispecie si applica solo quando il relatore:

-prevede di chiedere 9 punti (a meno dell'incertezza legata alla discussione, ma certamente valuta 7 punti le prime due voci);

-intende chiedere la lode, anche nei casi in cui il punteggio necessario per arrivare a 110 sia inferiore a 9 punti.

Si sottolinea che, anche in quest'ultima situazione, la richiesta di lode sottende comunque la valutazione massima su tutte e tre le voci.