Dove salvare i file

  • Il luogo preposto per salvare i propri dati è H: (home directory).
    Tale unità è situata su un server remoto e consente di ritrovare i propri dati collegandosi da qualsiasi PC della rete Windows (dominio ASID).

  • Perché tutti possano lavorare agevolmente è bene che ciascun utente non occupi più di 50Mb.

  • La home directory del dominio ASID (h:) coincide con la home linux

In particolare:

  • Si possono salvare i propri dati anche sul PC locale creando una directory in C:\Test1 oppure c:\Test2.
    In questo modo i dati saranno utilizzabili solo se si lavora sullo stesso PC in cui sono stati salvati, senza alcuna garanzia sulla loro reperibilità in sessioni future.

  • Sul server c'è anche un'unità T: (temp) alla quale tutti hanno accesso.
    Tale unità può essere utilizzata da qualsiasi utente che voglia/debba distribuire o condividere temporaneamente i propri dati.
    Può capitare che questa unità non sia utilizzabile, ad esempio durante gli esami.

  • Attenzione: lo spazio su disco sia del server che in locale è limitato;
    solo un utilizzo sensato di questa risorsa permetterà a tutti di lavorare tranquillamente (ad es. si consiglia di utilizzare lo spazio in locale per i lavori transitori, che saranno spostati ed eventualmente zippati con WinZip sul server solo quando definitivi).